»
S
I
D
E
B
A
R
«
Transiberiana
Aug 2nd, 2009 by davide

Regole d’uso per i non russi:

  • Appena saliti bisogna cambiarsi d’abito. Possibilmente delle tute da ginnastica con scritto “RUSSIA” in caratteri cubitali e calzare delle ciabatte. La scelta delle ciabatte e’ libera.
  • Dopo la partenza del treno richiedere alla Provodnitsa le tazze per il te’ (che possono essere accortamente convertite in bicchieri per la Vodka) e preparare la zona picnic (seguira’ descrizione piu’ avanti)
  • Portare con se quantita’ allucinanti di cibo e alcool
  • Fumare solamente nella zona di passaggio tra una carrozza e l’altra
  • Durante gli stop in stazione scendere rigorosamente in ciabatte e comprare ulteriori quantita’ di cibo e alcool
  • Dopo il pranzo e’ fortemente consigliato il pisolino pomeridiano
  • Prima di scendere dal treno riconsegnare il materiale alla Provodnitsa che controllera’ ogni salviettina e copricuscino con attenzione maniacale, pena il predicozzo in russo piu’ multa
  • Lasciare a casa qualsiasi libro, non immaginatevi di poter trovare il tempo per leggere

Come preparare un picnic russo sulla transiberiana:

  • Predisporre le tovagliolette di carta sul minuscolo tavolino
  • Su ogni tovaglietta di carta bisogna disporre i seguenti ingredienti:
    • Pomodori
    • Cetrioli
    • Salame
    • Pane nero rotondo
    • Pesce affumicato
    • Lardo
  • Tutti gli ingredienti descritti devono essere obbligatoriamente preparati a pezzetti
  • Brindare con un “toast”, qualsiasi scusa e’ buona

_mg_3429 _mg_3430

Possibili compagni di viaggio:

  • Tre giovani tenenti paracadutisti russi, Dimitri, Anton e Sergyei. Appena incontrati ci offrono un vero picnic, brindiamo in un mix di russo, inglese, gesti e sorrisi. Li saluteremo commossi dopo due giorni ricevendo un bellissimo souvenir kitsch con tanto di dedica incomprensibile
  • Un normale uomo sulla quarantina, Alexiey, che all’inizio esita a brindare e dopo qualche ora viene gentilmente invitato a scendere dalla polizia in quanto completamente ubriaco
  • Delle donne di mezza eta’ che mantengono in uno stato impeccabile il loro scompartimento e che nutrono con quantita’ enormi i loro bimbi
  • Un colonnello generale della Kamchatka che parla russo a raffica, offrendoci dei pesci affumicati (gustati persino da Davide) e che brinda con noi con della Vodka di qualita’ superiore finendo inesorabilmente in un’ubriacatura normale
  • Un vagone pieno di turisti diretto a Ulaan-Bataar, che cuociono per 7 ore nella terra di nessuno in attesa di superare indenni la dogana.
  • Un ragazzo russo quattordicenne che fuma la pipa e beve Vodka offerta da sua madre
_mg_3055

Paesaggi visibili dal finestrino:

  • Betulle
  • Casette di legno sgarruppate
  • Betulle
  • Pini
  • Lago occasionale
  • Betulle
  • Betulle
  • Fabbriche in disuso
  • Betulle

La transiberiana e’ un’avventura umana, non conta il viaggio in se’ ma solamente chi ti sta accompagnando!

Stampa il post Stampa il post
»  Substance: WordPress   »  Style: Ahren Ahimsa
© Davide & Giulia 2009